Regolamento interno

 

  • SOCIETA’: La Associazione Sportiva Dilettantistica NEORIZON è una società sportiva con colori sociali blu, bianco, giallo, bianconero. Il simbolo è il leopardo, animale che rappresenta caratteristiche di potenza, velocità, coraggio, irriducibilità, lealtà, che sono esempio per la società e per tutti i suoi dirigenti e tesserati.
  • VALORI: La società, i dirigenti, i tesserati e le loro famiglie, si ispirano e si attengono ai migliori valori sportivi quali la lealtà, il rispetto del singolo e dell’avversario, la sportività, il riconoscimento del valore tecnico, il team work, l’onestà, sia nei confronti del gruppo interno, che degli avversari, che degli esponenti del sistema calcistico nel suo complesso, come ad esempio arbitri e parenti. Il Neorizon Salario è inoltre contro ogni forma di razzismo o discriminazione.
  • APPROCCIO: La società e i suoi tesserati, all’interno del perimetro descritto al punto 2, cercheranno sportivamente di profondere sempre il massimo impegno per raggiungere il miglior risultato possibile in tutte le competizioni a cui parteciperanno, con una filosofia basata sul gruppo e sul sostegno reciproco in campo e fuori dal campo. Cercheranno altresì continuamente di lavorare con passione per migliorare tecnicamente e atleticamente le proprie capacità e le proprie prestazioni.
  • MERITOCRAZIA: La società, per le sue squadre agonistiche, crede fortemente nel principio della meritocrazia. Quindi, aldilà di eventuali sanzioni disciplinari, i Mister convocheranno e faranno giocare la domenica sempre ed esclusivamente gli atleti più allenati, in forma, e tecnicamente adeguati per la singola gara. Chi non rientri tra i convocati o non venga schierato in campo, non si deve abbattere ma deve solo impegnarsi di più durante la settimana per farsi trovare più pronto per la prossima gara.
  • COMPORTAMENTO: In linea con i principi enunciati, non saranno tollerati atteggiamenti non educati o aggressivi verso compagni, dirigenti, arbitri, avversari, spettatori, che non siano in linea con i valori e l’immagine della società. Inoltre chiunque col proprio atteggiamento e azioni, dirette o indirette, causi danni fisici o morali a oggetti o persone, dovrà rimborsare la società, pena la messa fuori rosa immediata per tutto l’anno. In caso di squalifiche per atti irriguardosi, violenti o inutili, la società infliggerà al tesserato una giornata in più di quella ricevuta dal giudice sportivo.
  • SALUTE: la società esorta i suoi atleti ad avere uno stile di vita sano e sportivo. E’ assolutamente vietato l’uso di qualsiasi droga o sostanza dopante, anche leggera, pena l’esclusione dalla rosa per tutto l’anno. E’ vietato fumare sigarette, che sono altamente nocive per la salute e per il rendimento atletico. E’ assolutamente vietata l’assunzione di bevande alcoliche prima degli allenamenti e delle partite; in generale vanno prese in dosi molto moderate. Gli atleti devono mantenere sempre una alimentazione sana e leggera, soprattutto in concomitanza delle partite, per poter poi avere prestazioni adeguate agli obiettivi societari.
  • DIALOGO: La società crede molto nel dialogo, nella comprensione e nel clima positivo che deve essere sempre alla base dei rapporti nello spogliatoio e tra tutti i tesserati e i dirigenti. In caso di problemi interni di qualsiasi tipo, bisogna prima parlarne con il proprio Mister e poi eventualmente con il D.G. e il Presidente, evitando di parlarne con i compagni seminando negatività o malumori che sono deleteri per il clima e i risultati della squadra.
  • ALLENAMENTI: Gli allenamenti si tengono settimanalmente con frequenze specifiche per ogni squadra. All’orario esatto definito per l’inizio, bisogna essere già in campo pronti per iniziare gli allenamenti. Non si accettano ritardi ingiustificati agli allenamenti. Chiunque effettuerà un solo allenamento dei settimanali previsti la domenica andrà in panchina. In caso di assenza a due allenamenti il giocatore non verrà convocato la domenica.
  • KIT CALCIO E QUOTA ANNUALE: La società fornisce a tutti i suoi atleti il kit degli indumenti calcio. In quasi tutti i casi è prevista una quota da pagare annualmente per iscrizione e acquisto kit. Chi non è in regola con i pagamenti (ove previsti) può essere estromesso dalla propria squadra. Chiunque della prima squadra non completi l’anno, dovrà obbligatoriamente restituire il kit completo alla società. Gli allenamenti dovranno essere effettuati con il materiale del kit che verrà fornito dalla società ad inizio anno. Non si accettano altri indumenti.
  • GENITORI: I genitori possono liberamente parlare con gli allenatori, il DG e il Presidente, previo però appuntamento. I genitori, parenti e amici dei giocatori tesserati non possono per nessun motivo entrare nell’area tecnica delle strutture sportive, ma solo nelle aree di accesso pubblico.
  • CONVOCAZIONI: I convocati per la partita della domenica verranno diramati dopo l’ultimo allenamento della settimana con affissione in bacheca. I giocatori sono tenuti a leggere personalmente le convocazioni prima di andare via.
  • GARA: Nel weekend l’appuntamento al campo per la partita è un’ora prima dell’inizio ufficiale della gara (fuori casa un ora e mezza prima, l’orario dipende dalla squadra ospitante), dopodichè si chiude la porta dello spogliatoio. Chi ritarda va in panchina ma si guarderà tutta la partita da spettatore, a meno che ci sia un serio motivo segnalato il giorno prima al Mister o DG. Chi non fa parte dei 18 giocatori convocati, e non è un dirigente, la domenica si accomoda fuori l’impianto di gioco in tribuna. Entrare negli spogliatoi potrebbe togliere la concentrazione a chi dovrà scendere in campo.
  • ABBIGLIAMENTO GARA: In tutte le partite ufficiali della squadra i giocatori si dovranno presentare obbligatoriamente con la tuta di rappresentanza (ed eventuale giacca di rappresentanza se necessaria per il clima), portando anche pantaloncini e calzettoni. Non saranno accettati indumenti non societari, pena esclusione dalla gara.
  • ATTREZZATURA: la società fornisce ai gruppi di lavoro l’attrezzatura tecnica. Gli allenatori sono responsabili della cura e dell’immagazzinamento della stessa, che deve essere preservata per tutto il corso della stagione.
  • STRATEGIE E OBIETTIVI: ogni inizio stagione la società definisce strategie e obiettivi per ogni squadra. L’allenatore ha la completa responsabilità della gestione tecnica, rispettando però gli obiettivi e le strategie societarie, avendo sempre come fine ultimo il bene e gli interessi della società. La società si riserva di contribuire alla gestione tecnica nelle eventuali situazioni di particolari difficoltà o di mancato rispetto degli obiettivi. L’allenatore, come rappresentante temporaneo della società, è tenuto essere d’esempio e a valorizzare il brand della società, l’immagine della stessa, dei suoi dirigenti, e dei suoi tesserati.
  • ALLENATORI E DIRIGENTI ACCOMPAGNATORI: la società si dota di un congruo numero di allenatori e dirigenti accompagnatori per ogni squadra. Essi si pongono al servizio della squadra, con le proprie competenza e passione. Il dirigente e l’allenatore, come rappresentante temporaneo della società, è tenuto ad essere d’esempio e valorizzare il brand della società, l’immagine della stessa, dei suoi dirigenti, e dei suoi tesserati.
  • REGOLAMENTO: Gli allenatori, i dirigenti, e i tesserati, sono tenuti a rispettare sempre le regole inserite in questo documento, ed eventuali nuove definite dalla società. Devono inoltre ispirarsi ai valori sportivi ed etici fondanti della società, di cui dettagli maggiori ai punti 2, 3, 4, 5, 6, 7.
  • Ricordiamoci sempre che il calcio è un gioco, e alla fine vinca il migliore, cioè noi, i leopardi!!!!